E’ parola di Arrigo

calciototaleIl calcio, nato come sport offensivo e di squadra, ha perso le sue caratteristiche originarie in una nazione come l‘Italia, che non ama la novità ma è legata alla tradizione, al passato, alla nostalgia. Una società che non fa squadra, ma ha un carattere storicamente individualista, dove il cittadino non ama lo Stato, non ama la nazione, e vive ancora come se la propria città fosse il centro del mondo. Un Paese che non promuove la ricerca e non ama il futuro. Culturalmente siamo ancora al tempo dei Comuni, ognuno lavora per sé. Siamo comandati da un‘oligarchia gerontocratica difficile da rimuovere.

Arrigo Sacchi – Calcio totale, la mia vita raccontata a Guido Conti.