Un amo d’oro per la trota

E’ un vero peccato che in questo Paese non ci si scandalizzi più per niente, tali e tante sono le nefandezze quotidiane compiute dalla classe “dirigente”.

Io, nel mio piccolo invece, mi scandalizzo ancora alla notizia – per la quale attendo comunque conferma ufficiale da altre fonti che non siano le decine e decine di blog che ne parlano – della nomina dal prossimo gennaio di Renzo Bossi, affettuosamente soprannominato da papà Umberto la “trota”, a membro di un fantomatico “Osservatorio sulla trasparenza e l’efficacia delle Fiere Lombarde”, organismo che tra le altre, dovrebbe anche vigilare sull’Expo 2015 di Milano.

Secondo L’Antefatto, un incarico da 12.000 euro al mese.

Il curriculum di Renzo è noto: per tre volte ha tentato invano di ottenere la maturità scientifica. Al quarto tentativo il nobil rampollo l’ha finalmente sfangata portando a casa l’ambito diploma con uno schioccante 69/100.

Recentemente è assurto agli onori delle cronache per il giochino su Facebook “Rimbalza il clandestino” che gli è valsa una denuncia per istigazione all’odio razziale.

A quel che ne so, i meriti del Delfino della dinastia della Real Casa Padana finiscono qui.
Come questo breve articolo. Al quale, credo, non sia necessario aggiungere alcunché.

——
PS. La notizia la riporta anche Vittorio Zucconi su Repubblica.

Aggiornamento del 10/09. Ho trovato conferma alla notizia anche su Libero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...