"E’ fortunata che non va a lavorare…"

Dopo la “lentezza”, una riflessione sul rapporto tra religioni sabato 9 maggio 2009 alla galleria Betta Frigieri Arte Contemporanea. Un importante evento culturale di Liuba, artista e performer che più volte ha collaborato con il Comune di Modena.

La performance dell’anno scorso “The Slowly Project. Take your Time“:

http://www.comune.modena.it/multimedia08/mediaplayer.swf

Alle ore 18.00 inaugurazione della mostra con diversi lavori dell’artista e alle ore 19.00 anteprima in diretta di un evento multimediale ideato da Liuba, a cura di Luca Panaro, avente come tematica la riflessione sulle principali religioni del mondo, evidenziando affinità fra le differenti modalità di preghiera.

Il luogo scelto come ambientazione per la performance è altamente simbolico e non verrà reso noto prima dell’evento se non ai galleristi partecipanti, questo per godere al massimo dell’effetto sorpresa e per non condizionare il risultato dell’evento stesso che verrà trasmesso per la prima volta in streaming live a Modena e simultaneamente in altre gallerie in tutto il mondo: Amsterdam, Belem (Brasile), Chicoutimi (Canada), Gerusalemme, Mashteuiatsh (Riserva Indiana, Canada), Milano, Montreal, New York, Parigi, Pechino, Pesaro, Piacenza, Roma, San Francisco, San Pietroburgo, Tel Aviv, Torino, Tokio, Venezia, Zurigo.

La Galleria Betta Frigieri Arte Contemporanea è in Via Giovanni Muzzioli 8 a Modena

Info: tel. 059 4270673

Ecco un’altra performarce di Liuba parecchio provocatoria, “Les amantes“:

http://video.google.com/googleplayer.swf?docid=4579096004979827589&hl=en&fs=true

L’icona riluttante

Continua la pubblicazione di alcuni articoli che conservo nel mio hard disk.
Questo, sempre uscito su Internazionale, è il melanconico racconto di una donna il cui marito è stato tra i morti delle Torri Gemelle nell’attentato terroristico dell’11 settembre 2001.
L’articolo originale, The reluctant Icon, era stato pubblicato su Salon.

L’icona riluttante http://d.scribd.com/ScribdViewer.swf?document_id=14675622&access_key=key-1kvgzjxlmy7dwwdwl1v1&page=1&version=1&viewMode=

La timeline di questi giorni dalla Newstimeline di Google.

Introversi, non siete soli

Un articolo pubblicato su Internazionale qualche anno fa che ha cambiato la mia vita. Beh, adesso esagero: mi ha aiutato a capire (e accettare) qualcosa in più di me stesso.
Ad esempio perché dopo due ore insieme ad altre persone – anche le più piacevoli di questo mondo – comunque mi rompo le palle, e ho bisogno di stare un po’ da solo.

Per favore state zitti http://d.scribd.com/ScribdViewer.swf?document_id=14660752&access_key=key-1wlm0ns8xv1zodu9f2ps&page=1&version=1&viewMode=

Defunti di prima classe

Durante una ricerca di materiali per l’elaborazione di un progetto, finisco sul Regolamento del Comune di Palermo per il servizio di trasporti funebri svolti dall’ente stesso.
Segnalo l’articolo 10 (Trasporto salme di Consiglieri e Dipendenti Comunali) che riporto qui integralmente:

Il Comune è tenuto ad approntare gratuitamente l’autofunebre di lusso di 1^ classe per il trasporto delle salme dei Consiglieri Comunali, anche se non più in carica.
Consentirà, inoltre il trasporto gratuito delle salme dei dipendenti comunali e dopo il collocamento a riposo.
Mettendo a disposizione:
a) autofunebre di lusso di 1^ classe per funzionari della carriera direttiva;
b) autofunebri di lusso di 2^ classe per i dipendenti della carriera di concetto;
c) autofunebri di lusso 3^ classe per i dipendenti della carriera esecutiva;
d) autofunebre normale di 1^ classe per i salariati e operai.
Per il trasporto delle salme di componenti il nucleo familiare dei dipendenti comunali, sia in attività di servizio che in quiescenza, sarà praticata una riduzione del 50% sul prezzo del trasporto spettante al dipendente a seconda della carriera di appartenenza.

Per Consiglieri ed ex Consiglieri non è precisato il modello di autofunebre da impegare, ma immagino sia la stessa utilizzata per i funzionari della carriera direttiva.

Nell’immagine, mentoniera biodegradabile della linea Ceabis per la preparazione salme.


Immagine dal sito: TANATOLOGIA: LA SCIENZA CHE STUDIA LA MORTE.